Benvenuto su TuttoCamere.it Benvenuto su TuttoCamere.it  
  Registrati gratuitamente! Home  ·  Argomenti  ·  Stats  ·  Il tuo account  ·  Inserisci Articolo  ·  Top 10  

  Mappa del Sito
· Home
· Archivio Notizie
· Argomenti
· Calendario Eventi
· Cerca
· Contenuti
· Downloads
· FAQ
· Feedback
· Il Tuo Account
· La Camera di Commercio
· Link Utili
· Messaggi Privati
· Proponi Notizia
· Raccomanda questo sito
· Sondaggi
· Top 10

  Cerca con Google
Google
Web www.tuttocamere.it

  Sponsor

  Accorpamenti CCIAA
Gli accorpamenti delle Camere di Commercio
La riforma delle Camere di Commercio
Gli accorpamenti

  Software e servizi
La CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI
LA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI delle Camere di Commercio d’Italia



FIRMA DIGITALE

FIRMA DIGITALE
Dike 6 e Business key
Il software di firma digitale



COMUNICA

LA COMUNICAZIONE UNICA D'IMPRESA
Registro imprese, Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL, SUAP

Versione corrente 1.3.0


FedraPlus
FedraPlus
Software per la compilazione della pratica Registro imprese

Versione corrente 06.94.04


COMUNICA Starweb
COMUNICA Starweb
Il servizio per la compilazione della Comunicazione Unica

Versione corrente 3.6.7


L'ufficio online del Registro delle imprese

REGISTROIMPRESE.IT
L'ufficio online del Registro delle imprese
I dati ufficiali delle Camere di Commercio



Impresa in un giorno

Impresa in un giorno
La tua scrivania telematica
Gestisci online le pratiche per la tua attività



La pubblica amministrazione per l''impresa

La Pubblica Amministrazione per l''impresa

Nuovo accesso federato di Impresa.gov.it e Impresainungiorno.gov.it.


La posta certificata di Infocamere

PEC LEGALMAIL
La posta certificata di Infocamere



INI PEC

Qui puoi cercare gli indirizzi PEC di imprese e professionisti italiani



 SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale

SPID
Sistema Pubblico di Identità Digitale



I CONTO

”ICONTO”
Il conto per i pagamenti verso le Camere di Commercio e le altre PP.AA.



Incentivi.gov.it

INCENTIVI.GOV.IT
Al cuore dello sviluppo



BENVENUTA IMPRESA

BENVENUTA IMPRESA
I servizi camerali per l’impresa digitale



IMPRESA.ITALIA.IT

IMPRESA.ITALIA.IT
Un nuovo servizio per il cittadino imprenditore



DIRITTO ANNUALE – Calcola e Paga on line

DIRITTO ANNUALE CAMERALE – Calcola e Paga on line



ELENCO degli Atti depositati dagli Agenti della riscossione

ELENCO degli Atti depositati dagli Agenti della riscossione



FATTURAZIONE ELETTRONICA
FATTURAZIONE ELETTRONICA
Il servizio di fatturazione elettronica verso la P.A. semplice e sicuro
Scopri Legalinvoice



Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione
Servizio InfoCamere



Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione
Sistema di interscambio



Cert.Impresa

Cert.Impresa



NoiPA

NoiPA
Servizi PA a Persone PA



LINEA AMICA

LINEA AMICA
Il portale degli italiani



Italia Sicura

ItaliaSicura
La mappa dei cantieri antidissesto



SoldiPubblici
Soldi Pubblici
Scopri quanto spende chi e per cosa.



VerifichePA

Il servizio delle Camere di Commercio per le PP.AA. per la verifica dell’autocertificazione d’impresa



Servizi gratuiti per lo sviluppo dell''impresa

Servizi gratuiti per lo sviluppo dell''impresa



Logo UnionCamere

Il portale delle Camere di Commercio d'Italia



Vorld Pass

Servizio di Conciliazione delle Camere di Commercio



Vorld Pass

ConciliaCamera
Il tuo spazio per la mediazione online



WORLD PASS

Scopri come internazionalizzare la tua impresa



DESTINAZIONE ITALIA

Aprire l’Italia ai CAPITALI e ai TALENTI del mondo



INDUSTRIA 4.0

INDUSTRIA 4.0
Piano nazionale Industria 4.0



PID

PID
Punto Impresa Digitale



Qui si parla di Start-up innovativa

Percorso per creare una Start-up innovativa



CONTRATTI DI RETE<br> COLLABORARE PER COMPETERE

CONTRATTI DI RETE
Portale che sostiene la nascita e lo sviluppo delle reti d’impresa in Italia



PROGETTO EXCELSIOR
PROGETTO EXCELSIOR
I programmi occupazionali delle imprese rilevati dal sistema delle Camere di Commercio



CRESCERE IN DIGITALE

CRESCERE IN DIGITALE
Entra nel mondo del lavoro digitale
Formazione e tirocini per i giovani



ECCELLENZE IN DIGITALI

ECCELLENZE IN DIGITALE
Sviluppa le tue competenze digitali



GARANZIA GIOVANI

GARANZIA GIOVANI
Un’impresa per il tuo futuro



Registro delle imprese storiche italiane

Registro delle imprese storiche italiane



Registro nazionale per l’alternanza <br>SCUOLA LAVORO

Registro nazionale per l’alternanza
SCUOLA LAVORO
Il portale delle Camere di Commercio

  ALTRI ORGANISMI
UNIONCAMERE
UNIONCAMERE
Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura



STARnet

La rete degli uffici studi e statistica delle Camere di Commercio



INFOCAMERE

INFOCAMERE
Società in-house delle Camere di Commercio italiane



UNIVERSITA’ MERCATORUM

L’Università di tutte le aziende italiane
La prima Startup University tutta italiana



ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE

ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE
Per la promozione della cultura economica

Fondazione di Unioncamere

  REGISTRO IMPRESE

Camera di Commercio di Sassari
IL REGISTRO DELLE IMPRESE NELLA GIURISPRUDENZA
Raccolta delle più importanti pronunce dei Giudici del Registro delle imprese dal 1996 in poi.

  ISTAT
ISTAT
Indice Nazionale dei prezzi al consumo



ISTAT
Classificazione delle attività economiche
ATECO 2007



Noi Italia

100 statistiche
per capire il Paese in cui viviamo

  ITALIA.IT
Sito ufficiale del turismo in Italia
Sito ufficiale del turismo in Italia

  Dona con PayPal!
Se ritieni che il lavoro che facciamo sia utile, valido e soprattutto soddisfi le tue aspettative professionali e vuoi dimostrare il tuo apprezzamento e sostegno con una donazione a piacere, utilizza il bottone "Donazione" qui sotto.
GRAZIE!

  Meteo Italia
Servizio Meteorologico Aeronautica
Servizio Meteorologico dell'aeronautica

  AvventuraMarche
... scopri il fascino di questa meravigliosa regione? AvventuraMarche.it

  Viaggiare Sicuri
 FARNESINA<br>Informatevi su dove volete andare

FARNESINA
Informatevi su dove volete andare

  Viaggiare Sicuri
 FARNESINA<br>Informatici dove siete nel mondo

FARNESINA
Informateci dove siete nel mondo
MEDIATORI CREDITIZI - FORMAZIONE E TENUTA DELL'ELENCO





MEDIATORI CREDITIZI
FORMAZIONE E TENUTA DELL’ALBO PRESSO LA BANCA D'ITALIA


1. Premessa

L’articolo 16 della Legge 7 marzo 1996, n. 108 prevede che l’attività di mediazione nella concessione di finanziamenti da parte di banche o di intermediari finanziari (mediazione creditizia) sia riservata ai soggetti iscritti in apposito Albo.
Tale Albo, denominato “Albo dei Mediatori Creditizi”, era in precedenza tenuti dall’Ufficio Italiano dei Cambi (UIC), ora dalla Banca d'Italia (dopo la soppressione dell'Ufficio Italiano Cambi).


2. La figura del mediatore creditizio

E' mediatore creditizio "colui che professionalmente, anche se non a titolo esclusivo, ovvero abitualmente mette in relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari determinati con la potenziale clientela al fine della concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma" (art. 2, comma 1, del D.P.R. 28 luglio 2000, n. 287).
I mediatori svolgono la loro attività senza essere legati ad alcuna delle parti da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza.
Con il D.P.R. n. 287/2000, entrato in vigore il 1º novembre 2000, è dunque “mediatore creditizio” colui che svolge, senza vincolo di mandato, attività consistente nel mettere in contatto i clienti con intermediari autorizzati all'erogazione del credito (banche e intermediari finanziari iscritti ai sensi degli artt. 106 e 107 del testo unico bancario) per favorire la conclusione di contratti di finanziamento.
Al mediatore creditizio è vietato concludere contratti nonché effettuare, per conto di banche o di intermediari finanziari, l'erogazione di finanziamenti e ogni forma di pagamento o di incasso di denaro contante, di altri mezzi di pagamento o di titoli di credito (art. 2, comma 2, del D.P.R. 28 luglio 2000, n. 287).


3. Soggetti iscrivibili

Ai sensi dell'art. 4 del D.P.R. n. 287/2000 possono iscriversi nell'albo:
• i cittadini italiani o di uno Stato membro dell'Unione europea o di uno Stato con il quale esista trattamento di reciprocità;
• le società con sede legale in Italia e le stabili organizzazioni in Italia di società aventi sede legale all'estero;
purchè in possesso dei seguenti requisiti:
• domicilio in Italia;
• onorabilità di cui all’articolo 109 del Testo Unico bancario;
• diploma di scuola media superiore ovvero l’iscrizione nei ruoli dei mediatori;
• esistenza di trattamento di reciprocità nello Stato non appartenente all’Unione Europea del quale si abbia la cittadinanza
.

Le società possono svolgere l'attività di mediazione creditizia per il tramite di persone fisiche iscritte all'albo (art. 3, comma 2).
Nella domanda d'iscrizione dovranno essere riportati gli estremi identificativi di tali soggetti ovvero qualora si tratti di persone già iscritte il relativo numero di iscrizione.
L'oggetto sociale delle società deve comprendere la mediazione creditizia (art. 4, comma 2, lett. a). Non è richiesta l'esclusività dell'oggetto sociale.
L'esercizio della mediazione creditizia è compatibile con lo svolgimento di altre attività. Eventuali ipotesi di incompatibilità dovranno quindi essere ricercate nelle normative di settore disciplinanti le altre attività esercitate dal mediatore.


4. Le modalità di iscrizione all’Albo

La domanda di iscrizione all'Albo dei mediatori creditizi va presentata all'Ufficio Italiano Cambi (U.I.C.), utilizzando l’apposita modulistica.
Le istruzioni per l'iscrizione nell'Albo sono contenute nel Provvedimento dell'Ufficio Italiano dei Cambi del 4 agosto 2000. al quale si rinvia.
Per agevolare la procedura di iscrizione, l'Ufficio ha realizzato un prodotto software di "data entry" per la compilazione delle domande di iscrizione e le successive comunicazioni.

. Se vuoi accedere al sito della Banca d'Italia, clicca QUI.


LA FORMAZIONE E LA TENUTA DELL’ELENCO TENUTO DALL'APPOSITO ORGANISMO

1. Le novità introdotte dal D.Lgs. n. 141/2010

E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 207 del 4 settembre 2010, il D.Lgs. 13 agosto 2010, n. 141, che ha modificato significativamente il Testo Unico Bancario (D.Lgs. n. 385/1993), anche con riferimento alla disciplina dell’attività di mediazione creditizia.
L’intervento legislativo si era reso necessario per dare attuazione alla direttiva comunitaria 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori.
Con l'articolo 11, dopo il Titolo VI è stato aggiunto il Titolo VI-bis Il "AGENTI IN ATTIVITÀ FINANZIARIA E MEDIATORI CREDITIZI", aggiungendo gli articoli dal 128-quater al 128-quater decies.

L'esercizio professionale nei confronti del pubblico dell'attività di mediatore creditizio è riservato ai soggetti iscritti in un apposito elenco tenuto dall'Organismo previsto dall'articolo 128-undecies.
L'iscrizione nell'elenco è subordinata al ricorrere dei seguenti requisiti:
a) forma di società per azioni, di società in accomandita per azioni, di società a responsabilità limitata o di società cooperativa;
b) sede legale e amministrativa o, per i soggetti comunitari, stabile organizzazione nel territorio della Repubblica;
c) oggetto sociale conforme con quanto previsto dall'articolo 128-sexies, comma 3, e rispetto dei requisiti di organizzazione;
d) possesso da parte di coloro che detengono il controllo e dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo dei requisiti di onorabilità;
e) possesso da parte dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo, di requisiti di professionalità, compreso il superamento di un apposito esame;
f) stipula di una polizza di assicurazione della responsabilità civile, per i danni arrecati nell'esercizio dell'attività derivanti da condotte proprie o di terzi del cui operato essi rispondono a norma di legge
.
La permanenza nell'elenco è subordinata, in aggiunta ai requisiti indicati sopra, all'esercizio effettivo dell'attività e all'aggiornamento professionale.

È vietata la contestuale iscrizione nell'elenco degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi.
I collaboratori di agenti in attività finanziaria e di mediatori creditizi non possono svolgere contemporaneamente la propria attività a favore di più soggetti.


2. Mediatori creditizi - Nasce l'Organismo per gli albi e la vigilanza (OAM)

Il 12 dicembre 2011 è stato costituito a Roma l'OAM, l'Organismo che gestirà i due albi dei mediatori creditizi e degli agenti in attività finanziaria.
L'Organismo avrà compiti di formazione (la gestione degli esami di accesso alla professione), e di vigilanza con poteri ispettivi e sanzionatori.
L'Organismo nasce su impulso della riforma del settore del credito varata in occasione del recepimento della direttiva sul credito al consumo.
L'Organismo è stato costituito in forma di associazione alla quale hanno aderito come soci fondatori Abi, Assofin, Assilea, Assifact, Ufi, Fenafi, Afin, Fiaip, Assomea, Fimec e Assoprofessional.
Il comitato di gestione dell'Organismo è composto da cinque membri nominati dal ministero dell'Economia e delle Finanze, su indicazione della Banca d'Italia.


3. 30 GIUGNO 2012 - Apertura delle iscrizioni negli Elenchi degli Agenti e dei Mediatori

A decorrere dal 30 Giugno 2012, sono istituiti:
- l'elenco degli agenti in attività finanziaria a norma dell'art. 128-quinquies T.U.B. e
- l'elenco dei mediatori creditizi a norma dell'art. 128-septies T.U.B.
Dalla suddetta data, pertanto, tutti i soggetti interessati possono presentare istanza di iscrizione attraverso il sistema telematico disponibile nell'apposita sezione del portale dell'OAM, previa effettuazione della registrazione.

Per l'iscrizione degli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento nell'apposita sezione di cui all'art. 128-quater, comma 6, T.U.B. l'Organismo fa presente che è in corso di definizione il regolamento con il quale verranno stabiliti le condizioni ed i requisiti richiesti.
Tali requisiti risulteranno meno stringenti di quelli richiesti agli agenti in attività finanziaria che svolgono l'attività di promozione e conclusione di contratti relativi alla concessione di finanziamenti.
Nelle more dell'emanazione del suddetto regolamento gli agenti che prestano servizi di pagamento possono presentare istanza di iscrizione nell'elenco degli agenti in attività finanziaria dimostrando di possedere i requisiti necessari.
Il superamento dell'esame non è richiesto per i soggetti che abbiano svolto l'attività di agente in attività finanziaria o mediatore creditizio per almeno tre anni nel quinquennio precedente l'istanza di iscrizione, secondo la regolamentazione prevista dal D.Lgs. n. 141/10 e le relative norme di attuazione dettate dall'Organismo.


4. Le novità introdotte dal D.Lgs. n. 169/2012 - Passaggio dalla Banca d'Italia al nuovo Organismo

Gli agenti in attività finanziaria e i mediatori creditizi, iscritti prima del 30 giugno 2011 negli albi tenuti dalla Banca d'Italia, per poter continuare a svolgere la propria attività devono chiedere, entro il 31 ottobre 2012, l'iscrizione nei nuovi elenchi gestiti dal neocostituito Organismo degli agenti e dei mediatori (OAM). Non è, infatti, previsto alcun passaggio automatico tra i vecchi albi e i nuovi elenchi.
La nuova scadenza è stata stabilita dall'articolo 17, comma 1, lett. c) del D.Lgs. n. 169/2012, che ha sostituito il comma 1 dell'articolo 26 del D.Lgs. 13 agosto 2010, n. 141.
I vecchi iscritti sono esonerati dalla prova d'esame se hanno effettivamente esercitato l'attività per almeno tre anni nell'ultimo quinquennio, percependo per questa attività compensi su base annua non inferiori a 5mila euro.

La procedura per l'iscrizione è solo telematica ed è necessario registrarsi nell'apposita sezione del sito dell'Organismo, dotarsi della firma digitale e di una casella di posta elettronica (PEC).

È richiesto il versamento di un contributo che per i mediatori creditizi è pari alla quota fissa di 2mila euro, oltre alla quota variabile di 120 euro per ogni dipendente e collaboratore.
Per gli agenti, invece, la quota fissa di 2mila euro è dovuta solo da società di capitale e cooperative, mentre scende a 1.500 euro per le società di persone e a 200 euro per le persone fisiche.
Oltre a quello per l'iscrizione, è previsto anche il pagamento di un contributo annuale il cui importo sarà determinato dal l'Organismo ogni anno entro il 30 settembre.

. Se vuoi accedere al portale dell'Organismo, clicca QUI.


CONTRIBUTI E ALTRE SOMME DOVUTI ALL’OAM

1. Contributi dovuti per l'anno 2014

L'Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi (OAM) ha pubblicato la circolare 12 dicembre 2013, n. 16, contenente disposizioni inerenti il versamento dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2014 dagli iscritti e dai richiedenti l’iscrizione negli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi e nella Sezione speciale dell’Elenco degli Agenti in attività finanziaria - riservata gli Agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento - gestiti dall’Organismo, da parte di:
• Agenti in attività finanziaria;
• Mediatori creditizi;
• Agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento;
• Promotori finanziari, Agenti di assicurazione e riassicurazione, Mediatori di assicurazione e riassicurazione
.

Nella Tabella A, allegata alla circolare, sono indicati, suddivisi per categoria di iscritto, il contributo fisso e variabile richiesto per l’iscrizione negli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi e nella Sezione speciale dell’Elenco degli Agenti in attività finanziaria (di seguito Elenchi) per l’anno 2014.

Sono tenuti al versamento dei contributi, sia fisso che variabile, coloro che:
a) presentano istanza di iscrizione negli Elenchi a far data dal 1° gennaio 2014;
b) risultano iscritti negli Elenchi alla data del 1° gennaio 2014
, salvo che:
• siano stati iscritti negli Elenchi dopo il 1° novembre 2013; oppure
• presentino istanza di cancellazione di parte dagli Elenchi entro il 28 febbraio 2014.
Il testo della circolare viene riportato nei Riferimenti normativi.


2. Contributi dovuti per l'anno 2015

L'Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi, con la Circolare n. 21/14 del 20 novembre 2014 ha dettato disposizioni inerenti il versamento dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2015 dagli iscritti e dai richiedenti l’iscrizione negli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e nella sezione speciale dell’elenco degli agenti in attività finanziaria - riservata gli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento - gestiti dall’Organismo, da parte di:
- agenti in attività finanziaria;
- mediatori creditizi;
- agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento;
- promotori finanziari, agenti di assicurazione e riassicurazione, mediatori di assicurazione e riassicurazione
.

Nella Tabella “A” sono indicati, suddivisi per categoria di iscritto, il contributo fisso e variabile richiesto per gli iscritti e i richiedenti l’iscrizione negli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e nella sezione speciale dell’elenco degli agenti in attività finanziaria (di seguito anche “Elenchi”) per l’anno 2015.

Sono tenuti al versamento dei contributi, sia fisso che variabile, coloro che:
a) presentino istanza di iscrizione negli Elenchi a far data dal 1° gennaio 2015;
b) risultano iscritti negli Elenchi alla data del 1° gennaio 2015, salvo che:
- siano stati iscritti negli Elenchi dopo il 1° novembre 2014; oppure
- presentino istanza di cancellazione dagli Elenchi entro il 28 febbraio 2015
.
Il testo della circolare viene riportato nei Riferimenti normativi.


3. Contributi dovuti per l'anno 2016

L'Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi, con la Circolare n. 26 del 24 novembre 2015 ha dettato disposizioni inerenti il versamento dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2016 dagli iscritti e dai richiedenti l’iscrizione negli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e nella sezione speciale dell’elenco degli agenti in attività finanziaria - riservata gli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento - gestiti dall’Organismo, da parte di:
- agenti in attività finanziaria;
- mediatori creditizi;
- agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento;
- promotori finanziari, agenti di assicurazione e riassicurazione, mediatori di assicurazione e riassicurazione
.

Nella Tabella “A”, allegata alla circolare, sono indicati, suddivisi per categoria di iscritto, il contributo fisso e variabile richiesto per gli iscritti e i richiedenti l’iscrizione negli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e nella sezione speciale dell’elenco degli agenti in attività finanziaria (di seguito anche “Elenchi”) per l’anno 2016.

Sono tenuti al versamento dei contributi, sia fisso che variabile, coloro che:
a) presentino istanza di iscrizione negli Elenchi a far data dal 1° gennaio 2016;
b) risultano iscritti negli Elenchi alla data del 1° gennaio 2016, salvo che:
- siano stati iscritti negli Elenchi dopo il 1° novembre 2015; oppure
- presentino istanza di cancellazione dagli Elenchi entro il 29 febbraio 2016
.

I versamenti dei contributi e delle al tre somme dovute per l’anno 2016 da parte di agenti in attività finanziaria, mediatori creditizi, promotori finanziari, agenti di assicurazione e riassicurazione, mediatori di assicurazione e riassicurazione, già iscritti o richiedenti l’iscrizione negli Elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi, devono essere effettuati sul conto corrente intestato a OAM ASSOCIAZIONE - IBAN: IT 21 Y 02008 05154 000101923815.

I versamenti dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2016 da parte degli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento, già iscritti o richiedenti l’iscrizione nella sezione speciale degli agenti in attività finanziaria, devono essere effettuati sul conto corrente intestato a OAM ASSOCIAZIONE - IBAN: IT 65 Z 2008 05154 000102449514.
Il testo della circolare viene riportato nei Riferimenti normativi.


APPROFONDIMENTI

1. LUGLIO 2016 - AGENTI IN ATTIVITA’ FINANZIARIA E MEDIATORI CREDITIZI - Requisiti di onorabilità e obbligo formativo - Chiarimenti dall’OAM

L’Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi (OAM) ha pubblicato la comunicazione n. 12/2016 dell’8 luglio 2016, con cui fornisce chiarimenti in merito ad alcuni obblighi in capo agli agenti in attività finanziaria e ai mediatori creditizi, tra cui:
- la verifica del possesso dei requisiti di onorabilità di cui all’art. 15, del D.Lgs. 13 agosto 2010, n. 141,
- l’obbligo di aggiornamento professionale.

In merito alla verifica del possesso dei requisiti di onorabilità di cui all’art. 15 del D.Lgs. n. 141/2010, l’Organismo chiarisce che i soggetti che richiedono l’iscrizione negli elenchi, ovvero ai fini della successiva permanenza negli stessi, hanno l’onere di verificare la sussistenza dei requisiti di onorabilità previsti dalla normativa sia in capo agli intermediari del credito in caso di persone fisiche, sia per coloro che svolgono funzioni di amministrazione, direzione, controllo e per coloro che detengono il controllo, nonché per i propri collaboratori e dipendenti, in caso di persone giuridiche.
Nella comunicazione l’OAM chiarisce che modalità e tempistiche con le quali effettuare la verifica dei requisiti di onorabilità di collaboratori e dipendenti rientrano nella discrezionalità degli intermediari che sono però comunque responsabili se non si sono avvalsi di modalità idonee.
In proposito l’Organismo ricorda che la normativa prevede la possibilità di utilizzare la dichiarazione sostitutiva rilasciata da dipendenti e collaboratori, ma per le opportune verifiche è sempre possibile l’acquisizione del casellario giudiziale e dei carichi pendenti con la cadenza ritenuta più congrua.
In ogni caso gli intermediari del credito sono solidalmente responsabili dei danni eventualmente causati dai propri dipendenti e collaboratori nell’esercizio delle rispettive attività.

In merito all’obbligo di aggiornamento professionale, l’OAM ricorda che la regolamentazione vigente (si veda la Circolare n. 19 del 3 novembre 2014) prevede che gli agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi devono effettuare l’aggiornamento professionale con cadenza biennale, decorrente per la prima volta dal 1° gennaio dell’anno successivo all’iscrizione negli elenchi ovvero dall’instaurazione del rapporto di amministrazione, direzione, dipendenza o collaborazione con l’iscritto. L’obbligo formativo consiste nel partecipare ad almeno 60 ore di attività di aggiornamento per ogni biennio, di cui almeno 30 ore devono tenersi in aula, con un numero minimo di ore di aggiornamento da effettuarsi in ciascun anno solare pari ad almeno 15 ore, di cui almeno 10 ore devono tenersi in aula.
L’inosservanza di tale obbligo può comportare, peraltro, l’adozione di provvedimenti sanzionatori, anche se al riguardo, l’Organismo ritiene necessario, in caso di riscontrata violazione, dare la possibilità ad assolvere comunque prontamente all’obbligo di aggiornamento professionale, facendo salve in ogni caso le attività di vigilanza.
Il testo della Comunicazione n. 12/2016 viene riportato nei Riferimenti normativi.


RIFERIMENTI

. Se vuoi scaricare i Regolamenti e le Delibere della CONSOB in materia di contribuzione, clicca QUI.

. Se vuoi accedere al sito della Banca d'Italia, clicca QUI.

. Se vuoi accedere al portale dell'Organismo, clicca QUI.

. Se vuoi approfondire l'argomento degli AGENTI IN ATTIVITA' FINANZIARIA, clicca QUI.

. Se vuoi approfondire l'argomento dell''ALBO UNICO DEI CONSULENTI FINANZIARI, clicca QUI.


RIFERIMENTI NORMATIVI

. Legge 7 marzo 1996, n. 108: Disposizioni in materia di usura. Art. 16.

. D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58: Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, ai sensi degli articoli 8 e 21 della legge 6 febbraio 1996, n. 52. (Testo elaborato dalla CONSOB e aggiornato con le modifiche apportate, da ultimo, dal D.L. n. 3 del 24 gennaio 2015, convertito con modificazioni dalla L. n. 33 del 24 marzo 2015).

. Se vuoi scaricare il testo aggiornato dal sito della CONSOB, clicca QUI.


. D.P.R. 28 luglio 2000, n. 287: Regolamento di attuazione dell'articolo 6 della legge 7 marzo 1996, n. 108, recante disciplina dell'attività di mediazione creditizia.

. Ufficio Italiano Cambi - Provvedimento del 4 agosto 2000: Istruzioni per l’iscrizione nell’Albo dei mediatori creditizi previsto dall’articolo 16 della legge 7 marzo 1996, n. 108.

. Ufficio Italiano Cambi - Provvedimento del 29 aprile 2005: Istruzioni per i mediatori creditizi.

. Ufficio Italiano Cambi - Provvedimento del 27 maggio 2005: Modalità di utilizzo del prodotto software di data entry per l’iscrizione e le comunicazioni relative all’Albo dei mediatori creditizi previsti dall’art. 16, della legge 7 marzo 1996, n. 108.

. D. Lgs. 13 agosto 2010, n. 141: Attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori, nonche' modifiche del titolo VI del testo unico bancario (decreto legislativo n. 385 del 1993) in merito alla disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario, degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi.

. D. Lgs. 14 dicembre 2010, n. 218: Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 141, recante attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori, nonche' modifiche del titolo IV del testo unico bancario (decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385) in merito alla disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario, degli agenti in attivita' finanziaria e dei mediatori creditizi.

. D. Lgs. 19 settembre 2012, n. 169: Ulteriori modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 141, recante attuazione della direttiva 2008/48/CE, relativa ai contratti di credito ai consumatori, nonche' modifiche del titolo V del testo unico bancario in merito alla disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario, degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi.

. Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro - Direzione Valutario, Antiriciclaggio ed Antiusura - Circolare del 30 ottobre 2012, Prot. DT 85076: Decreto legislativo 141/2010 e successive modificazioni – Chiarimenti in merito all’entrata in vigore di alcune disposizioni.

. Ministero dello Sviluppo Economico - Nota del 27 febbraio 2013, Prot. 0034692: Quesito relativo ai collaboratori di mediatori creditizi ed agenti in attività finanziaria.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Circolare del 12 dicembre 2013, n. 16: Disposizioni inerenti il versamento dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2014 dagli iscritti e dai richiedenti l’iscrizione negli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi e nella Sezione speciale dell’Elenco degli Agenti in attività finanziaria, gestiti dall’Organismo.

. DECRETO 22 gennaio 2014, n. 31: Regolamento recante attuazione dell'articolo 29 del decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 141, concernente il contenuto dei requisiti organizzativi per l'iscrizione nell'elenco dei mediatori creditizi.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Circolare del 5 giugno 2014, n. 17: Disposizioni applicative ai sensi del Decreto Ministero dell’economia e delle finanze 22 gennaio 2014, n. 31.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Circolare del 2 luglio 2014, n. 18: Disposizioni applicative ai sensi dell’art. 128-quater, comma 7 del D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 e dell’art. 20, comma 1-bis, del D.Lgs. 13 agosto 2010, n. 141.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Circolare del 3 novembre 2014, n. 19: Disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento professionale per agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Circolare del 20 novembre 2014, n. 21: Disposizioni inerenti il versamento dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2015 dagli iscritti e dai richiedenti l’iscrizione negli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi e nella Sezione speciale dell’Elenco degli Agenti in attività finanziaria, gestiti dall’Organismo.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Comunicazione del 5 ottobre 2015, n. 7: Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Circolare del 24 novembre 2015, n. 26: Disposizioni inerenti il versamento dei contributi e delle altre somme dovute per l’anno 2016 dagli iscritti e dai richiedenti l’iscrizione negli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi e nella Sezione speciale dell’Elenco degli Agenti in attività finanziaria, gestiti dall’Organismo.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Comunicazione del 10 maggio 2016, n. 9: Chiarimenti in merito ad alcuni obblighi di trasparenza nell’esercizio dell’attività di mediazione creditizia.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - REGOLAMENTO INTEGRATIVO concernente la procedura sanzionatoria per le violazioni accertate dall’Organismo nell’esercizio dei propri compiti di controllo e la procedura di cancellazione ai sensi dell’art. 128-duodecies, comma 3, del D.Lgs. 1° settembre 1993, n. 385. (Aggiornato, con modificazioni, con delibera del 10 maggio 2016 del Comitato di Gestione).

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Comunicazione del 9 giugno 2016, n. 10: Chiarimenti in merito all’entrata in vigore del decreto legislativo 21 aprile 2016, n. 72.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Comunicazione del 8 luglio 2016, n. 11: Chiarimenti in merito ai servizi accessori offerti dagli intermediari del credito nel comparto della cessione del quinto dello stipendio ai sensi del D.P.R. 5 gennaio 1950, n. 180.

. OAM - Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi - Comunicazione del 8 luglio 2016, n. 12: Chiarimenti in merito ad alcuni obblighi in capo agli agenti in attività finanziaria e ai mediatori creditizi: la verifica del possesso dei requisiti di onorabilità di cui all’art. 15, del D.Lgs. 13 agosto 2010, n. 141 e l’obbligo di aggiornamento professionale.


Tutti i documenti elencati sono realizzati in formato PDF; per consultarli occorre installare sul proprio PC il software Adobe Reader Scarica Adobe Reader








Copyright © by TuttoCamere.it All Right Reserved.

Pubblicato su: 2004-10-13 (15919 letture)

[ Indietro ]

© 2006-2018 by L. Maurizi & C. Venturi
© 2002-2005 by Leaff Engineering
Informativa completa sul trattamento dei dati personali
Ottimizzazione per motori di ricerca grazie a sitemapper script
Potete collegare le nostre news sul vostro sito usando il file backend.php or ultramode.txt
Questo sito contiene link a indirizzi web esterni. Gli autori del sito non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei siti raggiungibili attraverso questi link.
Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.077 Secondi