Benvenuto su TuttoCamere.it Benvenuto su TuttoCamere.it  
  Registrati gratuitamente! Home  ·  Argomenti  ·  Stats  ·  Il tuo account  ·  Inserisci Articolo  ·  Top 10  

  Mappa del Sito
· Home
· Archivio Notizie
· Argomenti
· Calendario Eventi
· Cerca
· Contenuti
· Downloads
· FAQ
· Feedback
· Il Tuo Account
· La Camera di Commercio
· Link Utili
· Messaggi Privati
· Proponi Notizia
· Raccomanda questo sito
· Sondaggi
· Top 10

  Cerca con Google
Google
Web www.tuttocamere.it

  Sponsor

  ITALIA.IT
Sito ufficiale del turismo in Italia
Sito ufficiale del turismo in Italia

  Software e servizi
Firma Digitale
Actalis File Protector
Versione corrente: 5.1.x



Firma Digitale
Versione corrente: 6.0



COMUNICA

La Comunicazione Unica d’impresa
Registro imprese, Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL, SUAP



FedraPlus
FedraPlus
Software per la compilazione della pratica Registro imprese
Versione corrente 06.84.00



COMUNICA Starweb
COMUNICA Starweb
Il servizio per la compilazione della Comunicazione Unica
Versione corrente 3.5.8



L'ufficio online del Registro delle imprese

L'ufficio online del Registro delle imprese



Impresa in un giorno

Impresa in un giorno
La tua scrivania telematica



La posta certificata di Infocamere

La posta certificata di Infocamere



 SPID – Sistema pubblico di identità digitale

SPID
Sistema pubblico di identità digitale



I CONTO

”ICONTO”
Il conto per i pagamenti verso le Camere di Commercio e le altre Pubbliche Amministrazioni



BENVENUTA IMPRESA

BENVENUTA IMPRESA
I servizi camerali per l’impresa digitale



DIRITTO ANNUALE – Calcola e Paga on line

DIRITTO ANNUALE CAMERALE – Calcola e Paga on line



ELENCO degli Atti depositati dagli Agenti della riscossione

ELENCO degli Atti depositati dagli Agenti della riscossione



La pubblica amministrazione per l''impresa

La Pubblica Amministrazione per l''impresa



Italia.gov.it

Il motore dell’amministrazione digitale



Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione



Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione
Servizio InfoCamere



LINEA AMICA

LINEA AMICA
Il portale degli italiani



Italia Sicura

ItaliaSicura
La mappa dei cantieri antidissesto



SoldiPubblici

Soldi Pubblici
Scopri quanto spende chi e per cosa.



Cert.Impresa

Cert.Impresa



VerifichePA

Il servizio delle Camere di Commercio per le PP.AA. per la verifica dell’autocertificazione d’impresa



Servizi gratuiti per lo sviluppo dell''impresa

Servizi gratuiti per lo sviluppo dell''impresa



WORLD PASS

Scopri come internazionalizzare la tua impresa



DESTINAZIONE ITALIA

Aprire l’Italia ai CAPITALI e ai TALENTI del mondo



Qui si parla di Start-up innovativa

Percorso per creare una Start-up innovativa



CONTRATTI DI RETE<br> COLLABORARE PER COMPETERE

CONTRATTI DI RETE
Portale che sostiene la nascita e lo sviluppo delle reti d’impresa in Italia



INI PEC

Qui puoi cercare gli indirizzi PEC di imprese e professionisti italiani



UNIONCAMERE
UNIONCAMERE
Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura



Logo UnionCamere
Il portale delle Camere di Commercio d'Italia



STARnet
La rete degli uffici studi e statistica delle Camere di Commercio



Registro delle imprese storiche italiane
Registro delle imprese storiche italiane



ISTAT
Indice Nazionale dei prezzi al consumo



ISTAT
Classificazione delle attività economiche
ATECO 2007



Noi Italia

100 statistiche
per capire il Paese in cui viviamo




Camera di Commercio di Sassari
IL REGISTRO DELLE IMPRESE NELLA GIURISPRUDENZA
Raccolta delle più importanti pronunce dei Giudici del Registro delle imprese dal 1996 in poi.


  Articoli precedenti
Mercoledì, 10 agosto
· STOP al cartaceo slitta dal 12 agosto 2016 al 12 dicembre 2016
Giovedì, 28 luglio
· Dettate le Linee Guida per una corretta compilazione del DGUE
Sabato, 23 luglio
· Pubblicato decreto che apporta modifiche ai modelli dei certificati tipo
Venerdì, 22 luglio
· Pubblicato il decreto di recepimento della direttiva 2014/56/UE
Mercoledì, 20 luglio
· Al via la costituzione di una SRL non semplificata senza ricorso al notaio
Venerdì, 15 luglio
· CONFERENZA DEI SERVIZI - Pubblicato decreto che ne riordina la disciplina
Giovedì, 14 luglio
· Pubblicato il decreto che ne riordina la disciplina - SCIA 1
Lunedì, 11 luglio
· Pubblicata la LEGGE EUROPEA 2015-2016
Venerdì, 08 luglio
· Pubblicato decreto che stabilisce regole per il ritiro ''uno contro zero"
Martedì, 28 giugno
· Nuove norme in materia di licenziamento disciplinare
Lunedì, 20 giugno
· Al via il FOIA - Accesso civico a dati e documenti della P.A.
Sabato, 18 giugno
· Promulgata la legge di riforma - Attesi ora i decreti attuativi
Venerdì, 17 giugno
· Per molti pagamento posticipato al giorno 6 luglio
Mercoledì, 15 giugno
· Dichiarata illegittima la tassa per il rilascio e il rinnovo
Mercoledì, 08 giugno
· Notifica via PEC - Dal 20 giugno al via nuovo portale per i contribuenti
Martedì, 24 maggio
· Pubblicato il nuovo regolamento - Abrogato il D.M. n. 52 del 2011
Giovedì, 19 maggio
· Informativa via PEC - Disponibile nuovo servizo online
Lunedì, 09 maggio
· Nuova circolare del Ministero dello Sviluppo Economico
· Dal Ministero Chiarimenti per gli agenti immobiliari
Giovedì, 28 aprile
· Nuovo aggiornamento delle specifiche tecniche

Articoli Vecchi

  Meteo Italia
Servizio Meteorologico Aeronautica
Servizio Meteorologico dell'aeronautica

  AvventuraMarche
... scopri il fascino di questa meravigliosa regione? AvventuraMarche.it

  Viaggiare Sicuri

  Viaggiare Sicuri
 FARNESINA<br>Informatici dove siete nel mondo

FARNESINA
Informateci dove siete nel mondo
MODULISTICA PER IL REGISTRO IMPRESE E REA - SPECIFICHE TECNICHE PER LA CREAZIONE DI PROGRAMMI INFORMATICI





MODULISTICA PER IL REGISTRO IMPRESE E IL REA
EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA


1. D.M. 6 FEBBRAIO 2008 - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA PER IL REGISTRO DELLE IMPRESE

1.1. Le specifiche tecniche approvate con il D.M. 6 febbraio 2008

Con D.M. 6 febbraio 2008 (pubblicato sul Suppl. Ord. n. 43 alla Gazzetta Ufficiale n. 48 del 26 febbraio 2008), il Ministero dello Sviluppo Economico ha approvato le nuove specifiche tecniche per la creazione dei programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare al Registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico.
Tale decreto è stato ora abrogato dal D.M. 14 agosto 2009, a decorrere dal 2 gennaio 2010.

Le nuove specifiche tecniche sono state approvate per dare attuazione:
a) a quanto previsto dall'art. 44, commi 8 e ss. del D.L. n. 269/2003, come introdotti dall'art. 1, comma 374 della legge n. 266/2005, in tema di iscrizione agli enti previdenziali e assistenziali;
b) a quanto previsto dall'art. 9, del D.L. n. 7/2007, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 40/2007, in tema di comunicazione unica per la nascita dell'impresa.

Il nuovo decreto apporta sostanziali modifiche e introduce significative novità rispetto alle specifiche precedentemente approvate con il D.M. 30 marzo 2005.

Si riporta il testo del:
. D.M. 6 febbraio 2008: Approvazione delle specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all'ufficio del registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico.

N.B. Nell'Appendice normativa viene riportato il testo del decreto completo delle specifiche tecniche.


1.2. Le istruzioni fornite dal Ministero

Con Circolare n. 3615/C del 8 febbraio 2008 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 19 febbraio 2008 - Supplemento Ordinario n. 39), il Ministero dello Sviluppo Economico ha successivamente dettato le istruzioni per la compilazione della modulistica approvata secondo le specifiche tecniche dettate dal D.M. 6 febbraio 2008.

Nella Circolare vengono inizialmente evidenziate le principali modifiche apportate dal nuovo decreto.
Le principali sono le seguenti:
- la eliminazione di alcuni campi le cui informazioni sono rilevabili da altri documenti che vengono allegati alla pratica o già presenti nel Registro delle imprese o nel REA;
- la eliminazione di molte delle informazioni descrittive che, a seguito della riforma del diritto societario, sono comunque negli statuti o negli altri principali atti della società;
- la eliminazione di informazioni non più richieste dalle norme vigenti;
- la eliminazione dei dati anagrafici del notaio stipulante, in quanto già contenuti nella firma digitale dello stesso notaio apposta alla pratica;
- la eliminazione della indicazione del numero REA per le pratiche di modifica, in quanto la posizione delle stesse è identificata univocamente tramite il codice fiscale;
- l'inserimento di nuove informazioni, quali: l'indirizzo di posta elettronica certificata;
- la eliminazione del modulo SE (sede secondaria), sostituito dal modulo UL;
- la semplificazione degli adempimenti in ordine al trasferimento di sede tra le diverse province (sarà ora sufficiente presentare il solo modulo di modifica e non più di iscrizione);
- una maggiore attenzione verrà richiesta nell'acquisizione delle informazioni concernenti la descrizione dell'attività dell'impresa e le date di inizio;
- a seguito dell'entrata in vigore della comunicazione unica, sono stati previsti nuovi riquadri e un nuovo modulo (modulo AA), per l'acquisizione delle informazioni previdenziali degli artigiani e dei commercianti.
Il testo della circolare, ora sostituita dalla Circolare n. 3628/C del 9 settembre 2009, viene riportato nell'Appendice normativa.


2. 14 AGOSTO 2009 - PUBBLICATO IL DECRETO CHE APPROVA LA NUOVA MODULISTICA INTEGRATA CON ATTIVAZIONE AUTOMATICA DEGLI ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI - In vigore dal 2 GENNAIO 2010

In data 14 agosto 2009 è stato pubblicato, sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, il D.M. 14 agosto 2009, con il quale vengono approvate:
a) le specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all’ufficio del Registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico e
b) le specifiche tecniche necessarie per la attivazione automatica della iscrizione agli enti previdenziali, di cui all’art. 44, comma 8 del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito dalla legge 24 novembre 2003, n. 326.
Il presente decreto sostituisce il decreto ministeriale 6 febbraio 2008.
A partire dal 2 gennaio 2010 non saranno più utilizzabili programmi informatici creati sulla base delle specifiche tecniche approvate con il decreto ministeriale 6 febbraio 2008, e gli uffici del Registro delle imprese non potranno più accettare domande o denunzie presentate utilizzando detti programmi informatici.
Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 139 del 14 ottobre 2009 - Supplemento Ordinario n. 188.

Il decreto è composto di due allegati:
1) ALLEGATO A , dove vengono riportate le specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all’ufficio del registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico;
2) ALLEGATO B, dove vengono riportate le istruzioni per la compilazione delle sezioni AC del modello I1 (iscrizione alla gestione esercenti attività commercial, istituita presso l’INPS) e del modello I2 (modifiche e cancellazioni di posizioni già esistenti presso l’INPS).

Come viene spiegato nella Circolare n. 3268/C, il susseguirsi di novità normative ha imposto l’emanazione di nuove specifiche tecniche in sostituzione di quelle adottate con D.M. 6 febbraio 2008.
Si è reso necessario adeguarle a seguito:
1) dell’operatività della normativa sull’impresa sociale, dopo l’emanazione dei decreti attuativi datati 24 gennaio 2008 (previsti nuovi riquadri nel modello S5 per l’iscrizione nell’apposita sezione e nuovi campi nel modulo B per il deposito del bilancio sociale);
2) dell’approvazione delle specifiche tecniche del formato elettronico elaborabile (XBRL) per la presentazione dei bilanci di esercizio e consolidati e di altri atti al registro delle imprese (D.P.C.M. 10 dicembre 2008);
3) delle nuove modalità di trasferimento delle quote di S.r.l. introdotte con l’art. 36, comma 1-bis del decreto-legge n. 112 del 2008, convertito, con modificazioni, con legge n. 133 del 2008 e dell’abolizione del libro soci per le S.r.l., a seguito di iscrizione dell’atto di trasferimento nel registro delle imprese, ai sensi dell’art. 16, commi 12-quater e ss. del decreto-legge n. 185 del 2008, convertito, con modificazioni, con legge n. 2 del 2009 (vengono così eliminati il Modulo S6 e l’Intercalare S e, in loro sostituzione, viene introdotto il Modulo S);
4) dell’emanazione di normative di settore, quale: il D.M. 27 gennaio 2008, n. 37, recante riordino delle disposizioni in materia di attività installazione degli impianti all’interno degli edifici (E’ stato inserito, in diversi moduli, un nuovo campo “lettera”, per la specificazione dell’abilitazione posseduta per quelle attività regolamentate che prevedono abilitazioni distinte per categorie, sezioni, o attività.
Parallelamente è stata prevista una nuova tabella LET “lettere attività”, riportante le tipologie di abilitazione disponibili).
Il testo del decreto vene riportato nell'Appendice normativa.

. Se vuoi approfondire l’argomento della Comunicazione Unica, clicca QUI.


2.1. 9 SETTEMBRE 2009 - EMANATE LE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA NUOVA MODULISTICA

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato la Circolare n. 3628/C del 9 settembre 2009 avente ad oggetto: "Istruzioni per la compilazione della modulistica per l’iscrizione e il deposito nel registro delle imprese e per la denuncia al repertorio delle notizie economiche ed amministrative realizzata secondo le specifiche tecniche approvate con decreto del Ministero dello sviluppo economico 14 agosto 2009".
La Circolare è stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 175 alla Gazzetta Ufficiale n. 221 del 23 settembre 2009.
Il testo integrale della Circolare viene riportato nell'Appendice normativa.


2.2. 24 NOVEMBRE 2009 - PUBBLICATO DECRETO INTEGRATIVO AL D.M. 14 agosto 2009 - In vigore dal 16 FEBBRAIO 2010

E' stato pubblicato, sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, il D.M. 24 novembre 2009, recante “Approvazione dell’integrazione alle specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all’ufficio del registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico approvate con D.M. 14 agosto 2009”.
Il decreto apporta delle integrazioni alla nuova modulistica Registro delle imprese approvata con il DM 14 agosto 2009 e ripubblica le tabelle COM e ATF modificate.

Le integrazioni si sono rese necessarie a seguito:
1) delle disposizioni dettate dall'art. 42 della legge n. 88/2009 (Legge comunitaria 2008), che ha modificato l'art. 2250 del Codice Civile, prevedendo nuove forme pubblicitarie nel Registro imprese;
2) del distacco dei comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant'Agata Feltria e Talamello dalla Regione Marche – provincia di Pesaro Urbino - e loro aggregazione alla Regione Emilia-Romagna, nell'ambito della provincia di Rimini.

Il decreto ha inoltre stabilito che sarà consentita l’utilizzazione dei programmi realizzati sulla base delle specifiche tecniche approvate con D.M. 6 febbraio 2008 sino al 15 febbraio 2010.
Pertanto, a decorrere dal 16 febbraio 2010, gli uffici del Registro delle imprese non potranno più accettare domande o denunzie presentate utilizzando detti programmi informatici.

. Se vuoi scaricare il testo del decreto, clicca QUI.


2.3. 22 GENNAIO 2010 - DISPONIBILE LA NUOVA RELEASE DI FEDRAPLUS 6.5.1

Dal 22 gennaio 2010 è disponibile la nuova versione di FedraPlus 6.5.1 per la presentazione delle domande all’Ufficio del Registro delle Imprese, obbligatoria dal 16 febbraio 2010.
Tale nuova versione si è resa necessaria a seguito dei due decreti ministeriali del 14 agosto 2009 e del 24 novembre 2009.


2.4. 16 FEBBRAIO 2010 - OBBLIGATORIO L'UTILIZZO DI FEDRAPLUS 6.5.1

A partire dal 16 FEBBRAIO 2010 non saranno più utilizzabili programmi informatici creati sulla base delle specifiche tecniche approvate con il decreto ministeriale 6 febbraio 2008, e gli uffici del Registro Imprese non accetteranno domande o denunzie presentate utilizzando detti programmi informatici.
Pertanto, a partire da tale data non verranno più accettate le domande e le denuncepresentate con versioni di Fedra precedenti alla 6.5.1. o con altri programmi analoghi che rispettino le specifiche tecniche approvate dal Ministero.
La nuova versione Fedra 6.5.1 è integrata con la modulistica INPS e dell’Agenzia delle Entrate; in essa sono presenti riquadri o allegati da compilare per l’esecuzione, tramite ComUnica, degli adempimenti connessi all’avvio dell’impresa o alle successive modifiche e cessazioni anche ai fini fiscali (IVA) e previdenziali (INPS).

. Se vuoi scaricare la nuova versione 6.5.1 e consultare l’elenco delle novità introdotte con le relative avvertenze per lo scarico, clicca QUI.


2.5. 16 MARZO 2010 - NUOVO DECRETO INTEGRATIVO AL D.M. 14 AGOSTO 2009

E’ stato pubblicato, prima sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico e successivamente sulla Gazzetta Ufficiale n. 77 del 2 aprile 2010 (Supplemento Ordinario, n. 68), il decreto 16 marzo 2010, recante “Approvazione delle integrazioni alle specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all’ufficio del registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico, approvate con D.M. 14 agosto 2009, come integrato dal D.M. 24 novembre 2009”.
Il decreto apporta delle integrazioni alla nuova modulistica Registro delle imprese approvata con il DM 14 agosto 2009 - successivamente integrato dal D.M. 24 novembre 2009 - e ripubblica le tabelle COM (tabella comuni) e CUR (tabella codici uffici di registrazione) modificate.
Le integrazioni si sono rese necessarie a seguito:
a) del distacco dei Comuni di Busnago, Caponago, Cornate d'Adda, Lentate sul Seveso e Roncello dalla provincia di Milano e loro aggregazione alla provincia di Monza e della Brianza (Legge 9 dicembre 2009, n. 183);
b) dell'attivazione di nuove Direzioni provinciali e uffici territoriali dell'Agenzia delle Entrate.
Il presente decreto acquista efficacia a decorrere dal 26 marzo 2010.

. Se vuoi scaricare il testo in formato integrale del D.M. 14 agosto 2009, come integrato dal D.M. 24 novembre 2009 e dal D.M. 16 marzo 2010., clicca QUI.


2.6. 10 DICEMBRE 2011 - PUBBLICATO IL DECRETO CHE APPROVA LA MODULISTICA IN VIGORE DAL 9 MAGGIO 2012

Con il decreto direttoriale 29 novembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 287 del 10 dicembre 2011 (Supplemento Ordinario n. 256), sono state approvate le nuove specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all'ufficio del Registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico.
Sono state, inoltre, approvate le specifiche tecniche necessarie per la attivazione automatica della iscrizione agli enti previdenziali, integrate nel medesimo Allegato A.
Nell’Allegato B sono state dettate le istruzioni per la compilazione delle sezioni AC, rispettivamente del modello I1 (iscrizione alla gestione esercenti attività commerciali istituita presso l'I.N.P.S.), ed I2 (modifiche e cancellazione di posizioni già esistenti presso l'I.N.P.S.), entrambe redatte dal suddetto Ente previdenziale.
Apportate integrazioni al decreto 30 marzo 2005, recante approvazione delle specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione degli elenchi dei protesti e dei rifiuti di pagamento da trasmettere alle Camere di Commercio da parte dei pubblici ufficiali abilitati.
Le nuove specifiche tecniche sostituiscono quelle emanate con il decreto 14 agosto 2009, a decorrere dal 9 marzo 2012.
A partire dal 9 maggio 2012 non saranno più utilizzabili i programmi informatici creati sulla base delle specifiche tecniche approvate con il decreto ministeriale 14 agosto 2009, e gli uffici del Registro delle imprese non potranno più accettare domande o denunce presentate utilizzando detti programmi informatici.

Vi sono novità significative che – come è stato evidenziato anche dalla Circolare n. 3649/C del 18 gennaio 2012 - hanno comportato la revisione e l’introduzione di nuovi campi nei modelli, che, a titolo esemplificativo, possiamo così riassumere:
a) l’attuazione dell’art. 80 del D. Lgs. n. 59/2010 (abolizione di tre Ruoli e di un Elenco) ha introdotto, per la prima volta, l’iscrizione di persone fisiche non collegate ad imprese nel REA ciò ha implicato l’introduzione di un nuovo campo “per la tipologia di soggetto” nel modello I1 d I2;
b) l’introduzione di nuovi campi nei modelli I2 ed S2 per l’inserimento dei “contratti di rete”;
c) l’introduzione di un nuovo formato XML per la trasmissione dei moduli allegati;
d) l’introduzione del nuovo riquadro “comunicazione curatore” nei modelli I2 ed S3, in attuazione del disposto di cui all’art. 29, comma 6 del D.L. n. 78/2010, convertito nella L. n. 122/2010;
e) l’introduzione dei nuovi campi nei modelli I2 ed S5 “per categoria di opere pubbliche” e “per la qualificazione all’esecuzione di lavori pubblici” destinati ad indicare il settore delle opere pubbliche in cui l’impresa opera (attività) o al tipo di attestazione SOA in cui è in possesso (qualificazione), in attuazione di quanto disposto dagli articoli. 76, comma 2, e 107 del D.P.R. n. 207/2010;
f) la sostituzione, nei modelli S5, I1,I2, UL, del campo “dichiarazione d’inizio attività” (DIA) con quello di “segnalazione certificata d’inizio attività” (SCIA);
g) nel modello R è stato introdotto il riquadro “trasferimento in altra provincia”.

Al decreto ha fatto immediatamente seguito la Circolare n. 3646/C del 30 novembre 2011, Prot. 00227793, con la quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha illustrato tutte le novità introdotte dal decreto.
Il testo del decreto e della circolare ministeriale viene riportato nell'Appendice normativa.


2.7. 18 GENNAIO 2012 - Emanata la Circolare che detta le istruzioni per la compilazione della nuova modulistica

Facendo seguito alla pubblicazione del Decreto 29 novembre 2011, con il quale sono state approvate le nuove specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all'ufficio del Registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato la Circolare n. 3649/C del 18 gennaio 2012, nella quale vengono fornite le istruzioni per la compilazione della nuova modulistica per il Registro delle imprese e il REA.
Nella circolare viene ricordata la portata innovativa di alcune modifiche intervenute nel quadro normativo che hanno indotto ad un adeguamento della modulistica, come abbiamo evidenziato nel punto precedente
Le software house hanno 90 giorni di tempo (fino al 8 marzo 2012) per sviluppare programmi informatici (XML) con le specifiche tecniche indicate.
Il nuovo sistema diventerà l’unico canale operativo dal 9 maggio 2012.
La circolare è stata pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 25 alla Gazzetta Ufficiale n. 32 del 8 febbraio 2012.
Il testo della nuova circolare viene riportato nell'Appendice normativa.


2.8. 11 MAGGIO 2012 - Nota di Unioncamere - Nuova modulistica in vigore dal 1° giugno 2012

Unioncamere, con nota del 11 maggio 2012, Prot. 0008997, ha comunicato che il blocco telematico dei vecchi formati è stato rimviato al 1° giugno 2012. Tutto questo per consentire di smaltire un ampio flusso di pratiche legato soprattutto al deposito dei bilanci d'esercizio.

- Si riporta il testo della nota:
. D.M. 29 novembre 2011 - Nuove specifiche tecniche per il Registro imprese.



LA MODULISTICA ATTUALMENTE IN USO
I SUCCESSIVI DECRETI DI AGGIORNAMENTO

1. 18 OTTOBRE 2013 - EMANATO IL DECRETO DIRETTORIALE CHE APPROVA LA NUOVA MODULISTICA IN VIGORE DAL 1° FEBBRAIO 2014

In data 18 ottobre 2013 è stato emanato il Decreto Direttoriale 18 ottobre 2013, con il quale vengono approvate:
a) le specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all’ufficio del Registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico;
b) le specifiche tecniche necessarie per la attivazione automatica della iscrizione agli enti previdenziali, di cui all’art. 44, comma 8 del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito dalla legge 24 novembre 2003, n. 326 e
c) le specifiche tecniche necessarie per l'iscrizione delle società cooperative all'Albo delle cooperative di cui al D.M. 23 giugno 2004, successivamente modificato dal D.M. 6 marzo 2013.
Il presente decreto sostituisce il decreto direttoriale 19 novembre 2011, con decorrenza dal giorno 1° febbraio 2014.
A partire dal 1° aprile 2014 non saranno più utilizzabili programmi informatici creati sulla base delle specifiche tecniche approvate con il decreto direttoriale 29 novembre 2011, e gli uffici del Registro delle imprese non potranno più accettare domande o denunzie presentate utilizzando detti programmi informatici.

Il decreto è composto di due allegati:
1) ALLEGATO A, dove vengono riportate le specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all’ufficio del registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico;
2) ALLEGATO B, dove vengono riportate le istruzioni per la compilazione delle sezioni AC del modello I1 (iscrizione alla gestione esercenti attività commercial, istituita presso l’INPS) e del modello I2 (modifiche e cancellazioni di posizioni già esistenti presso l’INPS).
Il testo del decreto completo di tutti i suoi allegati viene riportato nell'Appendice normativa.


1.1. 22 OTTOBRE 2013 - EMANATA UNA CIRCOLARE ESPLICATIVA sulle principali novità introdotte alla nuova modulistica

Il Ministero dello Sviluppo Economico, ha emanato la Circolare n. 3663/C del 22 ottobre 2013, con la quale illustra le principali novità introdotte alla nuova modulistica, approvata con il decreto direttoriale 18 ottobre 2013.
Il testo della circolare viene riportato nell'Appendice normativa.

Le novità più rilevanti vengono dall'applicazione di alcune disposizioni dettate dal D.L. n. 179/2012, convertito dalla L. n. 221/2012:
1) in materia di start-up innovative e di incubatori certificati (artt. 25 e ss.), per le quali sono state predisposte le specifiche relative all'iscrizione nella sezione speciale ed alle dichiarazioni relative ai requisiti ed informazioni previste dai commi 14 e 15 del citato art. 25;
2) in materia di società di mutuo soccorso (art. 23), a proposito delle quali è stato emanato il decreto 6 marzo 2013;
3) in materia di iscrizione della posta elettronica certificata (PEC) delle imprese individuali nel Registro delle imprese (art. 5, comma 1).

Altro intervento normativo rilevante è quello che riguarda le società tra professionisti (STP) (art. 10, L. n. 183/2011, attuata dal D.M. n. 34/2013), per le quali è prevista l'iscrizione in una sezione speciale del Registro imprese.

Si è inoltre provveduto, in via definitiva, ad implementare la parte della modulistica relativa ai contratti di rete, attenendosi alle disposizioni semplificatorie dettate dall'art. 45, comma 3, del D.L. n. 83/2012, convertito dalla L. n. 134/2012 e dall'art. 36, comma 4, del D.L. n. 179/2012, alla disciplina delle reti di impresa.

Gli altri interventi sulla modulistica riguardano:
1) l'attività di autoriparazione;
2) la società a responsabilità limitata selplificata;
3) i sindaci e i revisori legali delle società a responsabilità limitata;
4) i bilanci delle aziende speciali e delle istituzioni degli enti locali;
5) l'iscrizione delle società cooperative nel rispettivo Albo.


1.2. 3 FEBBRAIO 2014 - COMUNICA STARWEB e FEDRA PLUS – Adeguamento alla nuova modulistica Registro imprese

Il 3 febbraio 2014 è stata rilasciata la nuova versione 3.4.35 di ComunicaStarweb, che recepisce tutte le novità della nuova modulistica Registro imprese e la nuova versione del software Fedra Plus 06.70.21, con adeguamento alle nuove specifiche ministeriali e relativi controlli di cui al citato decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico del 18 ottobre 2013.

- Se vuoi approfondire l'argomento relativo all'utilizzo di ComunicaStarweb e conoscere tutti i dettagli delle novità introdotte dalla nuova versione, clicca QUI.

- Per qualsiasi richiesta di informazioni oppure di assistenza e per scaricare la nuova versione del software FedraPlus, clicca QUI.

- Se vuoi conoscere le novità introdotte dalla nuova modulistica, clicca QUI.


1.3. 27 FEBBRAIO 2014 - EMANATA UNA NUOVA CIRCOLARE che detta le istruzioni per la compilazione della nuova modulistica

Il Ministero dello Sviluppo Economico, ha emanato la Circolare n. 3668/C del 27 febbraio 2014, la quale accompagna le istruzioni per l'utilizzo della nuova modulistica relativa al Registro delle imprese e al REA, approvata con il decreto direttoriale 18 ottobre 2013.
Con questa nuova circolare vengono aggiornate le precedenti istruzioni che sono state emanate con la Circolare n. 3649/C del 18 gennaio 2012.
La circolare è stata successivamente pubblicata sulla gazzetta Ufficiale n. 63 del 17 marzo 2014 (Supplemento Ordinario n. 23).
Il testo della circolare viene riportato nell'Appendice normativa.

- Si riporta il testo delle istruzioni con le modifiche evidenziate apportate alla precedente versione:
. Ministero dello Sviluppo Economico - Circolare n. 3668/C del 27 febbraio 2014 - Versione con modifiche evidenziate.


2. 10 LUGLIO 2014 - Decreto direttoriale 10 luglio 2014 - Modifica al Decreto direttoriale 18 ottobre 2013

E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 170 del 24 luglio 2014, il Decreto Direttoriale 10 luglio 2014, recante "Approvazione di modifiche alle specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all'ufficio del registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico, di cui al decreto 18 ottobre 2013".
Con questo decreto sono state apportati alcuni aggiornamenti alle specifiche tecniche in ultimo approvate, al fine di adeguarle ad alcuni mutamenti nel frattempo intervenuti.

. Se vuoi scaricare il testo del decreto con le tabelle aggiornate, clicca QUI.


3. 2 MARZO 2015 - Decreto ministeriale 2 marzo 2015 - Modifiche al decreto 18 ottobre 2013 - IN VIGORE DAL 1° APRILE 2015

In attesa della sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, è stato reso noto, sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, il testo del decreto ministeriale 2 marzo 2015, recante modifiche alle specifiche tecniche per creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande.
Il nuovo decreto ministeriale del 2 marzo 2015 approva alcune modifiche alle specifiche tecniche di cui al decreto ministeriale 18 ottobre 2013, come modificato con decreto ministeriale 10 luglio 2014, per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande di iscrizione e deposito e delle denunce da presentare all’ufficio del Registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico.
Le modifiche vengono elencate nell’allegato A al presente decreto.
Il decreto è stato successivamente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 62 del 16 marzo 2015.
L’utilizzo delle specifiche tecniche modificate sarà obbligatorio a decorrere dal 1° aprile 2015.

. Se vuoi scaricare il testo del nuovo decreto con le tabelle aggiornate, clicca QUI.


4. 22 GIUGNO 2015 - Decreto direttoriale 22 giugno 2015 - Modifiche al decreto 2 marzo 2015 - IN VIGORE DAL 15 LUGLIO 2015 - AL VIA IL 15 SETTEMBRE 2015

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto direttoriale del 22 giugno 2015, ha approvato le modifiche alle specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all’ufficio del Registro delle imprese, per via telematica o su supporto informatico, di cui al decreto ministeriale 18 ottobre 2013, successivamente modificato con i decreti ministeriale 10 luglio 2014 e 2 marzo 2015.
L’aggiornamento delle specifiche tecniche si è reso necessario al fine di adeguare la modulistica alle recenti nuove disposizioni normative, che riguardano:
a) le Start-Up a vocazione sociale (art. 25, comma 4, D.L. n. 179/2012, convertito dalla L. n. 221/2012; si veda anche la Circolare 3677/C del 20 gennaio 2015, con la quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha introdotto una nuova procedura per il riconoscimento delle Start-Up innovative a vocazione sociale);
b) la sezione speciale dedicata alle PMI innovative (art. 4, D.L. n. 3/2015, convertito dalla L. n. 33/2015);
c) le modalità di registrazione del decesso, recesso ed esclusione del socio di società di persone (artt. 2284-2290 Codice Civile; Direttiva del Ministro dello Sviluppo Economico, d’intesa col Ministro della Giustizia in data 27 aprile 2015);
d) i dati relativi alle società cooperative ai fini dell’inserimento degli stessi nell’Albo delle società cooperative (D.M. 23 giugno 2004; D.M. 6 marzo 2013).

Il decreto attua i primi accorpamenti tra Camere di Commercio a livello di Registro delle imprese e di REA e prende atto anche di quanto disposto all’art. 4, comma 9, lett. b) del disegno di legge sulla riforma della scuola (A.C. 2994 – A.S. 1934), dove si prevede la istituzione di una sezione speciale del Registro delle imprese a cui devono essere iscritte le imprese per l’alternanza scuola-lavoro.
Tale sezione consentirà la condivisione delle informazioni relative all’anagrafica, all’attività svolta, ai soci e agli altri collaboratori, al fatturato, al patrimonio netto, al sito internet e ai rapporti con gli altri operatori della filiera delle imprese che attivano percorsi di alternanza.

Le presenti specifiche tecniche acquistano efficacia con decorrenza dal 15 luglio 2015, con l’eccezione della implementazione della sezione speciale del Registro delle imprese relativa alla alternanza scuola-lavoro, che acquisterà efficacia con l’entrata in vigore della legge di riforma della scuola.
A partire dal 15 settembre 2015 non potranno più essere utilizzati programmi realizzati sulla base delle specifiche tecniche approvate con precedenti decreti ministeriali.

Tale decreto è stato successivamente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 162 del 15 luglio 2015 - Supplemento Ordinario n. 40.

. Se vuoi scaricare il testo del decreto dalla Gazzetta Ufficiale, clicca QUI.


5. 20 LUGLIO 2015 - Nuova modulistica Registro imprese - Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la circolare n. 3681/C del 30 giugno 2015, ha evidenziato sinteticamente le principali modifiche apportate con il D.M. 22 giugno 2015.
La consistenza e la rilevanza delle modifiche apportate - sottolinea il Ministero - rendono la modulistica approvata con il D.M. 22 giugno 2015, sostanzialmente innovativa rispetto a quanto previsto in precedenza, soprattutto per l’importanza degli ambiti settoriali oggetto di revisione.
I punti essenziali riguardano:
1) il processo di accorpamento delle Camere di Commercio;
2) il decesso, recesso ed esclusione del socio (si recepisce la direttiva congiunta del MISE e del Ministero della Giustizia volta ad uniformare il comportamento degli uffici del registro delle imprese sulla comunicazione al registro delle imprese sul decesso, recesso ed esclusione del socio);
3) le Start-up e PMI innovative.
Per quanto riguarda le imprese PMI innovative è stato già inserito all’interno delle informazioni su "START-UP, INCUBATORI, PMI INNOVATIVE" il codice relativo a: "PMI INNOVATIVA: ISCRIZIONE ALLA SEZIONE SPECIALE".
La norma ha inoltre previsto per le imprese PMI innovative di denunciare al Registro delle imprese una serie di informazioni di carattere testuale, da iscriversi in visura, e di presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei requisiti di PMI innovativa e/o di veridicità delle informazioni fornite. Pertanto, in analogia con quanto già fatto per le imprese Start-up si propone di inserire nelle prossime modifiche alle specifiche tecniche della modulistica ulteriori informazioni testuali, che riguardano: attività e spese di ricerca, sviluppo e innovazione; elenco delle società partecipate; titoli ed esperienze professionali dei soci e del personale lavorante; numero dei dipendenti, ecc. .
Le modifiche maggiormente incisive, sotto il profilo della pubblicità in sezione speciale, concernono il caricamento delle notizie che le Start-up comunicano al Registro delle imprese e che arricchiranno la sezione speciale di ulteriori contenuti, in linea con i fini ultimi di trasparenza e incentivazione di un monitoraggio diffuso che il legislatore si era prefisso al momento dell’emanazione della norma. In tal senso appare sviluppata la fase di recepimento in forma strutturata, nella sezione speciale, della dichiarazione del possesso dei requisiti delle imprese Startup e PMI innovative.
Inseriti nuovi codici da utilizzarsi nelle denunce di possesso o mantenimento dei requisiti di impresa startup o PMI innovativa.
4) il passaggio in continuità da impresa startup a PMI innovativa.
E' questo l’aspetto innovativo più interessante che garantisce alle società start-up, che pur perdendo uno dei requisiti costitutivi della fattispecie, mantengono i requisiti per accedere alla sezione speciale delle PMI innovative. Per gestire il passaggio senza interruzione da impresa start-up a PMI innovativa, per le imprese start-up che ad esempio hanno superato i 5 milioni di fatturato, o perché superano i 60 mesi, o per altri motivi ma che hanno i requisiti di PMI innovativa si introduce un nuovo testo: "- START-UP: PASSAGGIO ALLA SEZIONE SPECIALE COME PMI INNOVATIVA", che aderisce alla richiesta di cancellazione dalla sezione speciale startup e che accompagna la modulistica di iscrizione nella sezione speciale PMI innovativa, creando continuità assoluta.
5) TAG autodescrittivo.
Al di là della declinazione dell’oggetto sociale e dell’attività dichiarata a fini REA, conformi alle prescrizioni di cui all’articolo 25, comma 2, lett. f), della denominazione o dell’indirizzo PEC della start-up, si è ritenuto opportuno prevedere una “autodescrizione” dell’attività concretamente svolta dall’impresa, secondo una terminologia non giuridico-economica, ma di natura sostanzialmente fattuale ed operativa.


6. 28 APRILE 2016 - Nuova modulistica Registro imprese - Nuovo decreto direttoriale

E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 98 del 28 aprile 2016, il Decreto Direttoriale 11 aprile 2016, recante “Approvazione delle specifiche tecniche di cui al decreto 18 ottobre 2013, per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all'ufficio del registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico”.
Con l’attuale decreto, il Ministero dello Sviluppo Economico apporta integrazioni al decreto ministeriale 18 ottobre 2013, da ultimo modificato con decreto ministeriale 22 giugno 2015:
- con nuovi codici relativi a nuovi Comuni derivanti dalla fusione di Comuni preesistenti;
- con un apposito codice relativo alle «società benefit», di cui all'art. 1, commi, da 376 a 384 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016);
- con nuovi codici inerenti adeguamenti di autorizzazioni all'assolvimento del bollo virtuale;
- con uno specifico codice, nella «tabella denominazioni licenza», per la «licenza taxi».


7. 6 MAGGIO 2016 - Modulistica Registro imprese - Nuova circolare del Ministero dello Sviluppo Economico

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la circolare n. 3689/C del 6 maggio 2016, ha fornito le istruzioni per la compilazione della modulistica per gli adempimenti di pubblicità legale verso il Registro delle imprese ed il repertorio delle notizie economiche ed amministrative (REA), realizzata secondo le specifiche tecniche approvate con decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 18 ottobre 2013, come modificato, in ultimo, con decreti ministeriali del 22 giugno 2015 e dell’ 11 aprile 2016.

La presente circolare - successivamemnte pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 119 del 23 maggio 2016 - Suppl. Ord. n. 15 - aggiorna le istruzioni emanate con la circolare n. 3668/C del 27 febbraio 2014.
Tra le principali novità si evidenziano:
- alternanza scuola-lavoro (art. 1, commi da 41 a 43 della legge 107/2015;
- società benefit (art. 1, commi 376 – 384, legge 208/2015 – Legge di stabilità 2016);
- PMI innovative (art. 4 del D.L. n. 3/2015, convertito dalla L. n. 33/2015).

Le nuove istruzioni forniscono, inoltre, indicazioni per lo svolgimento degli adempimenti pubblicitari nei casi di decesso, recesso ed esclusione di socio di società di persone.
Le istruzioni sono state, altresì, modificate alla luce dei processi di accorpamento in corso nell’ambito del sistema delle Camere di Commercio. Tali accorpamenti determinano la possibilità per cui la circoscrizione di competenza di una camera di commercio possa oggi comprendere più province.

- Si riporta il testo della circolare e delle istruzioni con le modifiche evidenziate apportate alla precedente versione:
. Ministero dello Sviluppo Economico - Circolare n. 3689/C del 6 maggio 2016, Prot. 126488 : Istruzioni per la compilazione della modulistica per gli adempimenti di pubblicità legale verso il registro delle imprese ed il repertorio delle notizie economiche ed amministrative (REA), realizzata secondo le specifi che tecniche approvate con decreto del Ministero dello sviluppo economico del 18 ottobre 2013, come modificato, in ultimo, con decreti ministeriali del 22 giugno 2015 e dell’ 11 aprile 2016.

. Ministero dello Sviluppo Economico - Circolare n. 3689/C del 6 maggio 2016, Prot. 126488 - Testo delle istruzioni con evidenziate le modifiche rispetto alla precedente edizione.


8. 6 FEBBRAIO 2017 - MODULISTICA REGISTRO IMPRESE - Emanato il decreto direttoriale che aggiorna la modulistica del Registro delle imprese con efficacia dal 14 febbraio 2017

E’ stato pubblicato, sul sito Internet del Ministero dello Sviluppo Economico (e succerssivbamente sulla Gazzetta Ufficiale n. 41 del 18 febbraio 2017), il decreto direttoriale 6 febbraio 2017, recante modifiche al decreto 18 ottobre 2013, come da ultimo modificato dal decreto ministeriale 11 aprile 2016, con il quale sono state approvate le specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare all’ufficio del Registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico.
Il decreto, a seguito di modifiche normative, apporta variazioni e integrazioni alle tabelle come indicato di seguito:
- Creazione di nuovi comuni per fusione di preesistenti;
- Modifiche codici e denominazioni comuni;
- Adeguamenti di autorizzazioni all’assolvimento del bollo virtuale;
- Nuovo codice atto per bilancio microimprese (“718 – Bilancio microimprese”);
- Modifiche tracciato b95_fd68 per nuovo campo su modulo B;
- Adeguamenti codici uffici registrazione
.

Le nuove specifiche tecniche acquistano efficacia con decorrenza dal 14 febbraio 2017.
A partire dal 18 aprile 2017 non potranno più essere utilizzati programmi realizzati sulla base delle specifiche tecniche approvate con precedenti decreti ministeriali.

. Se vuoi scaricare il testo del nuovo decreto e dei suoi allegati, dal sito del MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, clicca QUI.

. Se vuoi scaricare il testo del nuovo decreto e dei suoi allegati, dal sito della GAZZETTA UFFICIALE, clicca QUI.


9. 12 MAGGIO 2017 - MODULISTICA REGISTRO IMPRESE - Emanato un nuovo decreto direttoriale che aggiorna la modulistica del Registro delle imprese con efficacia dal 8 giugno 2017

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il Decreto direttoriale 12 maggio 2017, recante "Integrazione delle specifiche tecniche per la trasmissione delle pratiche al registro delle imprese ed al REA. Misure necessarie all’attuazione della direttiva BRIS.
Il decreto modifica le specifiche tecniche su cui è costruita la modulistica Registro delle imprese e del REA, al fine di adattarlo alle disposizioni della direttiva BRIS (Business Registers Interconnection System).
Come di consueto sono ripubblicate le integrali specifiche modificate dal presente decreto.

Queste le novità introdotte:
1) integrate le specifiche tecniche in essere con modifiche ai codici relativi ai comuni o alle corrispondenti denominazioni (tabella COM) per accorpamenti e variazioni intervenuti;
2) adeguate le ridette specifiche per variazioni delle autorizzazioni all’assolvimento del bollo virtuale (tabella VRT);
3) apportate modifiche al tracciato b95_fd68 per l’introduzione di nuovi campi nei moduli S1, riquadro 5, e S2, riquadri 5 e 11, destinati a ricevere i dati necessari per determinare l’identificativo unico di cui alla direttiva 2012/17/UE, relativo alla società unionale avente succursali, ovverosia sedi secondarie, in Italia, nonché della società unionale derivante da fusione transfrontaliera cui abbia partecipato almeno una società avente sede legale in Italia;
4) aggiornate le specifiche per la preparazione del “file-Pratica” (Filespe69) alla versione 6.9, con ulteriori caratteri accettabili nei nuovi campi di cui al precedente punto 3);
5) nell’ottica dell’implementazione della direttiva 2012/17/UE, che istituisce un sistema di interconnessione dei Registri delle imprese unionali, sono state introdotte due nuove tabelle con codice TEC e TER, da utilizzarsi per indicare, rispettivamente, lo Stato e il Registro di iscrizione della società avente succursali in Italia o derivante da fusione transfrontaliera cui abbia partecipato almeno una società avente sede legale in Italia, così determinandone l’identificativo unico ai sensi della ridetta direttiva;
6) nell’ambito dell’implementazione del registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro di cui all’art. 1, comma 41, della legge 107/2015, sono stati eliminati alcuni codici dalla tabella ATF.

Le presenti specifiche tecniche acquistano efficacia con decorrenza dall’ 8 giugno 2017.
A partire dal 1° settembre 2017 non potranno più essere utilizzati programmi realizzati sulla base delle specifiche tecniche approvate con precedenti decreti ministeriali.
Sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico verrà eseguita la pubblicazione integrale delle tabelle variate e della modulistica quale risultante agli esiti del presente decreto.

. Se vuoi scaricare il testo del nuovo decreto, dal sito del MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, clicca QUI.

. Se vuoi scaricare il testo della direttiva 2012/17/UE, clicca QUI.


RIFERIMENTI NORMATIVI

. Se vuoi scaricare i RIFERIMENTI NORMATIVI relativi al Registro imprese e REA, clicca QUI.



Tutti i documenti elencati sono realizzati in formato PDF; per consultarli occorre installare sul proprio PC il software Adobe Reader Scarica Adobe Reader








Copyright © by TuttoCamere.it All Right Reserved.

Pubblicato su: 2015-01-23 (3029 letture)

[ Indietro ]
Content ©
© 2006-2014 by L. Maurizi & C. Venturi
© 2002-2005 by Leaff Engineering
Ottimizzazione per motori di ricerca grazie a sitemapper script
Potete collegare le nostre news sul vostro sito usando il file backend.php or ultramode.txt
Questo sito contiene link a indirizzi web esterni. Gli autori del sito non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei siti raggiungibili attraverso questi link.
Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.276 Secondi