Benvenuto su TuttoCamere.it Benvenuto su TuttoCamere.it  
  Registrati gratuitamente! Home  ·  Argomenti  ·  Stats  ·  Il tuo account  ·  Inserisci Articolo  ·  Top 10  

  Mappa del Sito
· Home
· Archivio Notizie
· Argomenti
· Calendario Eventi
· Cerca
· Contenuti
· Downloads
· FAQ
· Feedback
· Il Tuo Account
· La Camera di Commercio
· Link Utili
· Messaggi Privati
· Proponi Notizia
· Raccomanda questo sito
· Sondaggi
· Top 10

  Cerca con Google
Google
Web www.tuttocamere.it

  Sponsor

  Accorpamenti CCIAA
Gli accorpamenti delle Camere di Commercio
La riforma delle Camere di Commercio
Gli accorpamenti

  Software e servizi
La CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI
LA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI delle Camere di Commercio d’Italia



FIRMA DIGITALE

FIRMA DIGITALE
Dike 6 e Business key
Il software di firma digitale



COMUNICA

LA COMUNICAZIONE UNICA D'IMPRESA
Registro imprese, Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL, SUAP

Versione corrente 1.3.0


FedraPlus
FedraPlus
Software per la compilazione della pratica Registro imprese

Versione corrente 06.94.04


COMUNICA Starweb
COMUNICA Starweb
Il servizio per la compilazione della Comunicazione Unica

Versione corrente 3.6.7


L'ufficio online del Registro delle imprese

REGISTROIMPRESE.IT
L'ufficio online del Registro delle imprese
I dati ufficiali delle Camere di Commercio



Impresa in un giorno

Impresa in un giorno
La tua scrivania telematica
Gestisci online le pratiche per la tua attività



La pubblica amministrazione per l''impresa

La Pubblica Amministrazione per l''impresa

Nuovo accesso federato di Impresa.gov.it e Impresainungiorno.gov.it.


La posta certificata di Infocamere

PEC LEGALMAIL
La posta certificata di Infocamere



INI PEC

Qui puoi cercare gli indirizzi PEC di imprese e professionisti italiani



 SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale

SPID
Sistema Pubblico di Identità Digitale



I CONTO

”ICONTO”
Il conto per i pagamenti verso le Camere di Commercio e le altre PP.AA.



Incentivi.gov.it

INCENTIVI.GOV.IT
Al cuore dello sviluppo



BENVENUTA IMPRESA

BENVENUTA IMPRESA
I servizi camerali per l’impresa digitale



IMPRESA.ITALIA.IT

IMPRESA.ITALIA.IT
Un nuovo servizio per il cittadino imprenditore



DIRITTO ANNUALE – Calcola e Paga on line

DIRITTO ANNUALE CAMERALE – Calcola e Paga on line



ELENCO degli Atti depositati dagli Agenti della riscossione

ELENCO degli Atti depositati dagli Agenti della riscossione



FATTURAZIONE ELETTRONICA
FATTURAZIONE ELETTRONICA
Il servizio di fatturazione elettronica verso la P.A. semplice e sicuro
Scopri Legalinvoice



Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione
Servizio InfoCamere



Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione
Sistema di interscambio



Cert.Impresa

Cert.Impresa



NoiPA

NoiPA
Servizi PA a Persone PA



LINEA AMICA

LINEA AMICA
Il portale degli italiani



Italia Sicura

ItaliaSicura
La mappa dei cantieri antidissesto



SoldiPubblici
Soldi Pubblici
Scopri quanto spende chi e per cosa.



VerifichePA

Il servizio delle Camere di Commercio per le PP.AA. per la verifica dell’autocertificazione d’impresa



Servizi gratuiti per lo sviluppo dell''impresa

Servizi gratuiti per lo sviluppo dell''impresa



Logo UnionCamere

Il portale delle Camere di Commercio d'Italia



Vorld Pass

Servizio di Conciliazione delle Camere di Commercio



Vorld Pass

ConciliaCamera
Il tuo spazio per la mediazione online



WORLD PASS

Scopri come internazionalizzare la tua impresa



DESTINAZIONE ITALIA

Aprire l’Italia ai CAPITALI e ai TALENTI del mondo



INDUSTRIA 4.0

INDUSTRIA 4.0
Piano nazionale Industria 4.0



PID

PID
Punto Impresa Digitale



Qui si parla di Start-up innovativa

Percorso per creare una Start-up innovativa



CONTRATTI DI RETE<br> COLLABORARE PER COMPETERE

CONTRATTI DI RETE
Portale che sostiene la nascita e lo sviluppo delle reti d’impresa in Italia



PROGETTO EXCELSIOR
PROGETTO EXCELSIOR
I programmi occupazionali delle imprese rilevati dal sistema delle Camere di Commercio



CRESCERE IN DIGITALE

CRESCERE IN DIGITALE
Entra nel mondo del lavoro digitale
Formazione e tirocini per i giovani



ECCELLENZE IN DIGITALI

ECCELLENZE IN DIGITALE
Sviluppa le tue competenze digitali



GARANZIA GIOVANI

GARANZIA GIOVANI
Un’impresa per il tuo futuro



Registro delle imprese storiche italiane

Registro delle imprese storiche italiane



Registro nazionale per l’alternanza <br>SCUOLA LAVORO

Registro nazionale per l’alternanza
SCUOLA LAVORO
Il portale delle Camere di Commercio

  ALTRI ORGANISMI
UNIONCAMERE
UNIONCAMERE
Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura



STARnet

La rete degli uffici studi e statistica delle Camere di Commercio



INFOCAMERE

INFOCAMERE
Società in-house delle Camere di Commercio italiane



UNIVERSITA’ MERCATORUM

L’Università di tutte le aziende italiane
La prima Startup University tutta italiana



ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE

ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE
Per la promozione della cultura economica

Fondazione di Unioncamere

  REGISTRO IMPRESE

Camera di Commercio di Sassari
IL REGISTRO DELLE IMPRESE NELLA GIURISPRUDENZA
Raccolta delle più importanti pronunce dei Giudici del Registro delle imprese dal 1996 in poi.

  ISTAT
ISTAT
Indice Nazionale dei prezzi al consumo



ISTAT
Classificazione delle attività economiche
ATECO 2007



Noi Italia

100 statistiche
per capire il Paese in cui viviamo

  ITALIA.IT
Sito ufficiale del turismo in Italia
Sito ufficiale del turismo in Italia

  Dona con PayPal!
Se ritieni che il lavoro che facciamo sia utile, valido e soprattutto soddisfi le tue aspettative professionali e vuoi dimostrare il tuo apprezzamento e sostegno con una donazione a piacere, utilizza il bottone "Donazione" qui sotto.
GRAZIE!

  Meteo Italia
Servizio Meteorologico Aeronautica
Servizio Meteorologico dell'aeronautica

  AvventuraMarche
... scopri il fascino di questa meravigliosa regione? AvventuraMarche.it

  Viaggiare Sicuri
 FARNESINA<br>Informatevi su dove volete andare

FARNESINA
Informatevi su dove volete andare

  Viaggiare Sicuri
 FARNESINA<br>Informatici dove siete nel mondo

FARNESINA
Informateci dove siete nel mondo
PICCOLA E MEDIA IMPRESA - NUOVA DEFINIZIONE EUROPEA





LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA - DEFINIZIONE COMUNITARIA

Dal 1° gennaio 2005 è operante una nuova definizione europea delle piccole e medie imprese, microimprese, adottata dalla Commissione Europea con Raccomandazione del 6 maggio 2003, n. 2003/361/CE, che sostituisce la Raccomandazione del 3 aprile 1996, n. 96/280/CE.

Viene considerata “impresa” qualsiasi entità, a prescindere dalla forma giuridica rivestita, che svolga una attività economica, comprese le entità che svolgono un’attività artigianale o altre attività svolte a titolo individuale o familiare, le società di persone o le associazioni che svolgono regolarmente un’attività economica.

La categoria delle PICCOLE E MEDIE IMPRESE (PMI) è costituita da imprese:
a) che hanno un organico inferiore alle 250 persone e il cui fatturato non superi 50 milioni di euro i il cui totale nel bilancio annuale non sia superiore a 43 milioni di euro;
b) che hanno un organico inferiore alle 50 persone e il cui fatturato o bilancio annuale non superi i 10 milioni di euro.

A queste due definizioni si può aggiungere quella relativa alla microimpresa.
La categoria delle MICROIMPRESE è costituita da imprese:
a) che occupano meno di 10 persone,
b) che hanno un fatturato annuo oppure un totale di bilancio che non supera i 2 milioni di euro.

Tali definizioni tornano rilevanti ai fini della individuazione dei potenziali beneficiari di provvedimenti agevolativi.

Ma qual è l’utilità di tale definizione?
Gli scopi di un’unità europea, della creazione di un riferimento comune, sono di facile intuizione.
Da un lato la necessità di ordinare il mercato del lavoro europeo e dall’altro creare un obiettivo comune e chiaro agli interventi di sostegno e finanziamento istituzionale, sia a livello nazionale che a livello europeo, primo fra tutti i sostentamenti provenienti dal Fondo europeo per gli investimenti.
Recentemente la stessa Commissione europea ha pubblicato un vademecum, una guida contenente la storia della definizione, le motivazioni, le categorie individuate dalla definizione e i moduli per avanzare richiesta di riconoscimento.


Autonome, partner, collegate

Data per assodata la suddivisione di imprese medie, piccole e micro riportata in apertura del post la definizione continua nel chiarire cosa si intenda per imprese autonome, partner e collegate.

Sono definite “autonome” le imprese che:
- non possiedono partecipazioni del 25% o più di un’altra impresa,
- non è detenuta al 25% (a meno che non siano business angels) o più da altra entità pubblica o privata,
- non elabora conti consolidati e
- non ripresa nei conti di un’impresa che elabora conti consolidati.

Sono definite “partner” :
- le imprese che intrattengono relazioni di partenariato finanziario significative con altre imprese, senza che l’una eserciti un controllo effettivo diretto o indiretto sull’altra;
- le imprese che non sono autonome, ma che non sono nemmeno collegate fra loro.
Un’impresa è “partner” di un’altra impresa se: possiede una partecipazione compresa tra il 25 % e meno del 50 % in tale impresa; quest’altra impresa detiene una partecipazione compresa tra il 25 % e meno del 50 % nell’impresa richiedente; l’impresa richiedente non elabora conti consolidati che riprendono l’altra impresa e non è ripresa tramite consolidamento nei conti di tale impresa o di un’impresa ad essa collegata.

Sono definite “collegate” le aziende che fanno economicamente parte di un gruppo che controlla direttamente o indirettamente la maggioranza del capitale o dei diritti di voto (anche grazie ad accordi o, in taluni casi, tramite persone fisiche azionisti), oppure ha la capacità di esercitare un’influenza dominante su un’impresa.
Si tratta quindi di casi meno frequenti e che si distinguono di solito in modo molto chiaro dai due tipi precedenti.
Per evitare alle imprese difficoltà di interpretazione la Commissione europea ha definito questo tipo di imprese riprendendo, se esse sono adattate all’oggetto della definizione, le condizioni indicate all’articolo 1 della direttiva 83/349/CEE del Consiglio sui conti consolidati, che si applica da vari anni. Di solito un’impresa sa subito di essere “collegata”, poiché è già tenuta a titolo di tale direttiva ad elaborare conti consolidati, oppure è ripresa tramite consolidamento nei conti di un’impresa che è tenuta ad elaborare conti consolidati.


Il calcolo dell’organico

Per quanto riguarda l’organico effettivo di un’azienda, indispensabile per rientrare nei parametri da piccola media o mico impresa, questo si calcola per ULA (Unità di lavoro per anno).
I dipendenti che non sono stati impiegati nell’anno intero o impiegati part-time vengono considerati come unità frazionali. Rimangono fuori dal conteggio gli apprendisti, i congedi per maternità e gli studenti in formazione professionale.

Si riporta il testo del Vademecum:
. COMMISSIONE EUROPEA - Guida dell'utente alla definizione di PMI.


LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA - DEFINIZIONE ITALIANA

Le PMI (Piccole e Medie Imprese) vengono definite come organismi aziendali che hanno un numero limitato di dipendenti e che rientrano in parametri fissati dalla legge.
Nel mondo le PMI vengono definite in vario modo, tenendo conto di parametri sia qualitativi che quantitativi. In particolare le varie definizioni hanno in comune cinque parametri quantitativi:
• numero di addetti;
• fatturato;
• capitale investito;
• quota di mercato;
• valore aggiunto
.

E quattro qualitativi:
• coincidenza tra proprietà e management;
• struttura organizzativa semplice;
• posizione non di forza nei mercati in cui opera;
• ricorso a forme di autofinanziamento
.

Con la raccomandazione sulla Gazzetta Ufficiale Europea del 30 aprile 1996 e il successivo aggiornamento con la raccomandazione 1442 del 6 maggio 2003, con decorrenza dal 1° gennaio 2005 la definizione di PMI in Italia e in tutta l’UE è stata uniformata.

La normativa italiana che recepisce quella europea è il Decreto del Ministero delle Attività Produttive del 18 aprile 2005, pubblicato sulla GU n. 238 del 12 ottobre 2005.
Le imprese vengono così definite in base a:
• numero di lavoratori dipendenti;
• giro di affari o valore attivo patrimoniale;
• autonomia economica
.

Per appartenere a una certa categoria un’impresa deve avere almeno due dei tre requisiti indicati dai parametri citati; in particolare l’Allegano 1 prevede la seguente suddivisione:
Medie imprese: numero di dipendenti sotto le 250 unità – fatturato annuo sotto i 50 milioni di euro o Stato Patrimoniale attivo sotto i 43 milioni di euro;
Piccole imprese: numero di dipendenti inferiore a 50 – fatturato annuo o totale dello Stato patrimoniale attivo sotto i 10 milioni di euro;
Microimprese: numero di dipendenti inferiore a 10 – fatturato annuo o totale dello Stato patrimoniale attivo sotto i 2 milioni di euro.

Non vengono considerate autonome le imprese collegate o associate.
Con impresa collegata si intendono tutte quelle che hanno una delle seguenti relazioni:
- un’impresa detiene la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di un’altra impresa;
- un’impresa ha diritto di nominare o revocare la maggioranza dei membri del consiglio di amministrazione, direzione o sorveglianza;
- un’impresa ha il diritto di esercitare un’influenza dominante su un’altra impresa in virtù di un contratto concluso con quest’ultima oppure in virtù di una clausola dello statuto di quest’ultima;
- un’impresa azionista o socia di un’altra impresa controlla da sola, in virtù di un accordo stipulato con altri azionisti o soci dell’impresa, la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di quest’ultima.
L’impresa associata viene invece definita come l’impresa il cui 25% del capitale o dei diritti di voto è in mano, da sola o insieme a una o più imprese collegate.


APPROFONDIMENTI

L’argomento dell’introduzione dei nuovi criteri per la definizione della dimensione d’impresa da parte dell’Unione Europea, è stato approfondito anche dalla Fondazione Aristeia con lo studio dal titolo:
I nuovi parametri per la definizione della dimensione d’impresa.
(Documento n. 56 del 28 marzo 2006)

. Per scaricare il testo del documento, cliccare QUI


RIFERIMENTI NORMATIVI

. Raccomandazione della Commissione del 6 maggio 2003 relativa alla definizione delle microimprese, piccole e medie imprese.

. Ministero delle attività produttive - D.M. 18 aprile 2005: Adeguamento alla disciplina comunitaria dei criteri di individuazione delle piccole e medie imprese.




Tutti i documenti elencati sono realizzati in formato PDF; per consultarli occorre installare sul proprio PC il software Adobe Reader Scarica Adobe Reader








Copyright © by TuttoCamere.it All Right Reserved.

Pubblicato su: 2005-01-28 (1870 letture)

[ Indietro ]
Content ©
© 2006-2018 by L. Maurizi & C. Venturi
© 2002-2005 by Leaff Engineering
Informativa completa sul trattamento dei dati personali
Ottimizzazione per motori di ricerca grazie a sitemapper script
Potete collegare le nostre news sul vostro sito usando il file backend.php or ultramode.txt
Questo sito contiene link a indirizzi web esterni. Gli autori del sito non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei siti raggiungibili attraverso questi link.
Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.071 Secondi